EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish
 e-shop
 
Ante e pannelli
     
 
GHIACCIO CIELO MARE NOTTE
MELA LIME KIWI PRATO
BANANA PAPAYA ARANCIO FRAGOLA
ROSA FUXIA LILLA PRUGNA
BIANCO MAGNOLIA AVORIO CORDA
   
TORTORA MOKA    

Ante e pannelli

Le ante e i cassetti sono in nobilitato di prima pressatura, non riciclato, laccato con vernici all'acqua in spessore 25mm, bordato in ABS , 10 decimi di mm, che garantisce uno spigolo leggermente arrotondato e mai tagliente.

Da wikipedia:
La lacca è una vernice trasparente o colorata, che si asciuga per evaporazione di solventi e spesso anche con un processo di indurimento che produce una finitura dura, durevole, che può assumere qualsiasi livello di brillantezza dall'ultra-opaco all'estremamente lucido e che può essere ulteriormente lucidata a seconda delle esigenze.
Il termine lacca viene dal sanscrito laksa che significa "centomila", a indicare il numero di insetti dai quali è secreto questo elemento.[1]

Nel linguaggio corrente, il termine lacca viene spesso utilizzato come sinonimo di gommalacca. In realtà, malgrado le somiglianze dei nomi, si tratta di due materiali diversi, che non sono neanche collegati tra loro. La gommalacca è una resina ricavata dagli insetti secreta dalla cimice della lacca (Kerria lacca), che vive in India e nell'Asia sud-orientale. Il solvente della gommalacca è l'alcol. La lacca si basa invece su nitrato di cellulosa (nitrocellulosa) con aggiunta di resine per renderla meno fragile, e la nitrocellulosa a sua volta si ricava dalla polpa del legno o dai cascami di cotone (nitro-fiocco).
Il solvente della lacca è il diluente per lacca.[2]
Anche se tanto la lacca quanto la gommalacca sono finiture di tipo tradizionale, la lacca dura più a lungo della gommalacca.

A causa dei rischi per la salute e delle preoccupazioni ambientali legate all'uso di lacche a base di solventi, si è dedicato molto lavoro allo sviluppo di lacche a base di acqua. Tali lacche sono notevolmente meno tossiche e più rispettose dell'ambiente e, in molti casi, producono risultati accettabili. Sempre più spesso, dunque, le lacche colorate a base di acqua stanno rimpiazzando quelle trasparenti e colorate a base di solventi nelle applicazioni per gli interni ed il sottocofano delle automobili ed in altri impieghi industriali simili. Le lacche a base di acqua trovano ampio uso anche nella finitura dei mobili.

I pannelli sono in nobilitato spessore 40/25/18 mm. e bordati in Abs spessore 10 decimi.

Da Wikipedia:
Il Nobilitato è un pannello di legno truciolare rivestito su di un lato, o su tutti e due i lati, con carta melamminica, che è un materiale sintetico costituito da fogli di carta sottilissima (attorno al decimo di mm) impregnata di resina melamminica. L'uso di tale carta fa sì che il pannello nobilitato venga spesso anche chiamato pannello melamminico (o melaminico) Il pannello può essere costituito oltre che di truciolare (anche da legni riciclati), anche da faesite, da compensato, da legno stampato, OSB o da MDF. È considerato un prodotto piuttosto economico tuttavia lo sviluppo di carte sempre più realistiche unito a doti notevoli di durezza e resistenza al graffio ed ai solventi della superficie rende questo prodotto usatissimo nel mondo dell'arredamento.
Alcune volte per impreziosire il prodotto ulteriormente si procede ad una verniciatura superficiale: questo processo rende la superficie del pannello quasi indistinguibile anche agli esperti rispetto ad un prodotto impiallacciato e verniciato ovviamente a discapito di maggiori costi di produzione, sebbene le differenze con un impiallacciato in essenza naturale siano più che evidenti. Prima di tutto l'omogeneità di trama e tonalità in tutte le parti del pannello fa capire che ci troviamo davanti ad una riproduzione, così come avviene guardando un laminato finto legno o un legno pre-composto, ovvero tinto all'origine per assomigliare ad un legno vero. Un altro elemento per cui un consumatore puó chiaramente accorgersi di non essere in presenza di un prodotto impiallacciato è guardando al bordo. Su un pannello nobilitato il bordo è quasi sempre in un altro materiale (di solito abs) ed il colore viene associato, non risultando mai perfettamente uguale. Esistono inoltre carte melamminiche finite che simulano i pori del legno creando delle rugosità anche piuttosto importanti oppure di contro nobilitati lisci da laccare che evitano che il truciolare assorba le vernici in profondità offrendo una buona superficie per le laccature.

www.caremi.it     www.camerette-glamour.com    www.tilt-rack.com
Franco Caremi Srl | p.iva: 00845030964 | informativa sulla privacy | sitemap